Intervista a Filippo Zana

Abito in un bellissimo posto il Garda Trentino. Vado in bici per lavoro e adoro la bicicletta a 360 gradi. Mi definisco un patito di ciclismo che va dalla bici ai singoli ciclisti alle varie gare durante la stagione. Oggi ho intervistato Filippo Zana ciclista professionista che corre per il team Bardiani-CSF-Faizanè. Marco è di Piovene Rocchette in provincia di Vicenza. È professionista dal 2018.

Ciao Filippo grazie per la tua disponibilità.

Eccoti alcune domande.

-Mi racconti come hai iniziato ad andare in bici.

Ho iniziato ad andare in bici a sei anni perché un amico di famiglia mi vedeva nel ristorante di famiglia che continuavo a farmi i giretti con la mia piccola bici e allora mi ha detto: perché non provi a correre in bici? E da lì è nato tutto poi sono andato nella squadra di giovanissimi del paese e non ho più smesso.

-Le tappe della tua carriera di ciclista professionista.

Diciamo che dopo aver fatto la categoria junior sono passato in continental (Trevigiani) così ho subito potuto confrontarmi con i professionisti. L’anno successivo sono passato in Sangemini Trevigiani per fare un altro anno di esperienza e quest’anno ho fatto un altro gradino passando in Bardiani.

-La gara che porti nel cuore e perché?

La gara che per ora ho nel cuore e Capodarco perché penso che una gara così sia unica nel suo genere e poi averla vinta è una cosa indescrivibile.

– Sei alla Bardiani-CSF-Faizanè come ti trovi?

In Bardiani mi sto trovando veramente bene si con lo staff che con i compagni spero sia sempre così perché solo se si è una squadra si riesce a vincere.

– Come ti alleni in questo periodo così particolare. Rulli e altri allenamenti specifici a secco?

Si in questo periodo faccio rulli, di solito una sessione alla mattina a digiuno e poi una al pomeriggio inserendo anche un po’ di palestra.

– Sei di Piovene Rocchette , quindi vicentino, mi sai dire un bel percorso da fare in zona e perché.

Qui ci sono molti percorsi belli da fare quindi non saprei dirne uno migliore di altri.

-Che rapporto hai con i social e con i tuoi tifosi.

Sui social ci sono, ma non sono molto attivo però mi piace guardarli e scoprire notizie nuove, con i tifosi sono normale una persona qualunque.

Che dirti grazie di cuore Filippo Zana di questa intervista e buona stagione

Grazie di cuore Malfatti Michele

 

Last modified: Settembre 21, 2020