Sentiero del sole in Val di Funes

Il sentiero del sole in Val di Funes è una bellissima passeggiata a mezza montagna tra verdi prati con vista sulle Odle. Meta della camminata è la chiesetta di San Giovanni in Rauni. Una tra le più famose chiesette dell’Alto Adige.

Percorso

Parto da San Pietro in Val di Funes. Parcheggio la macchina all’inizio del paese nel piccolo parcheggio che si trova a lato del negozio Troi. Accendo il GPS e carico la traccia che ho creato a video. Attraverso le strisce pedonali e prendo la stradina difronte in forte pendenza. La stradina in salita è riservata solo ai pedoni.

M’immetto sulla strada e proseguo diritto. Sono a San Pietro. Lungo la strada noto a destra e a sinistra alcune attività tra cui un supermercato e un panificio. Alla mia destra l’ufficio informazioni. Mi fermo per guardare la cartina che si trova esposta.

Cammino sulla strada principale e noto l’ufficio informazioni. Giro a destra e salgo sempre su fondo asfaltato. Le case costeggiano la strada. Salgo e noto un cartello con le indicazioni per il Passo Pennes, bella salita mentre io giro a destra. Qui trovo il cartello per il sentiero del sole in Val di Funes. La strada spiana e davanti ai miei occhi si apre la valle e come sfondo ho le Odle. Odle che saranno la costante di questa camminata. Mi fermo per scattare alcune foto anche se la cosa migliore è venire quì per vedere questo spettacolo dal vivo.

La strada è asfaltata e stretta e divide in due il versante della Valle. Sia sopra che sotto la strada verdi prati con mucche e pecore. Non ho mai visto così tante pecore in pochi minuti di cammino. In valle di Funes c’è una particolare pecora la “Villnösser Brillenschaf”. La sua particolarità è che ha una pigmentazione scura a forma di anello intorno agli occhi, i cosiddetti occhiali. Infatti, “Brillenschaf” significa letteralmente “pecora con gli occhiali”.  Da questa pecora si produce la lana che poi viene utilizzata per fare maglioni, calzini etc.

Verso la chiesa di Santa Maddalena

Lungo la strada pianeggiante trovo sulla destra un bellissimo capitello votivo con quattro facce tutte dipinte, uno spettacolo. Trovo l’ennesimo cartello che sarà la mia guida oltre al mio GPS. Il segnavia da seguire è Seisnsteinweg, ovvero sentiero del Sole.

Seguo i cartelli e cammino tra fondo asfaltato e tratti sterrati. Il bello di questo sentiero è che scorre a metà versante della valle ed è per la maggior parte esposto al sole, davvero bello. Abbandono la strada asfaltata e ora salgo con alcuni gradini quindi bel tratto pianeggiante tra bosco e prati. Salgo fino ad arrivare ad un maso e riprendo a camminare su fondo asfaltato quindi a questi punto seguo le indicazioni per la chiesa di Santa Maddalena. La chiesa si trova su una piccolo promontorio proprio sopra l’abitato di Santa Maddalena.

Rimango sempre sbalordito di dove sono state costruite tante chiese. Mi piace particolarmente la cura dei cimiteri che si trovano proprio a ridosso della chiesa. Entro nella chiesa e mi perdo a guardare le decorazioni dell’altare, uno spettacolo.

Verso la chiesetta di San Giovanni in Ranui

Esco, scatto alcune foto al panorama circostante e quindi riparto direzione chiesetta di San Giovanni in Ranui, sicuramente la più conosciuta chiesetta della Val di Funes. Scendo dal sentiero sotto la chiesa e vado verso l’abitato di Santa Maddalena. M’immetto sulla strada principale. Cammino a lato strada quindi arrivo ad uno slargo dove intravvedo la chiesetta, meta della camminata. Giro a destra. Cammino su fondo asfaltato e destra noto subito una bellissima staccionata di legno e improvvisamente anche un piccolo balcone. Salgo due gradini e dal balcone mi trovo di fronte un bellissimo prato verde e in fondo sulla destra la chiesetta metà della camminata di oggi.

Lo sfondo della foto sono le Odle, uno spettacolo indescrivibile. Dopo alcune foto alla chiesetta da lontano prosegue lungo la strada seguendo sempre i cartelli. Giro a destra e proseguo verso la chiesetta. Per andare alla chiesetta di San Giovanni in Ranui bisogna pagare. Paghiamo ed entriamo. Wowww che spettacolo. Ecco la chiesetta è davvero qualcosa di emozionante vederla così rialzata su un piccolo promontorio all’interno di questo bellissimo prato verde attorniata dalle mucche e con sfondo le montagne. Purtroppo la che la chiesa è chiusa quindi non si può entrare ma dalle piccole vetrate posso scorgere l’interno.

Rientro verso il punto di partenza

Scattiamo alcune foto e quindi rientriamo. Prima di tornare al tornello per uscire notiamo un  carretto di legno dove all’interno ci sono dei prodotti tipici della zona in vendita dove non c’è nessuna persona addetta ma solo una cassetta dove inserire i soldi e i prezzi, una cosa davvero sorprendente.

Scendiamo lungo la strada fatta all’andata quindi prendo la prima strada a destra direzione . Ci fermiamo in una costruzione dove assaggiamo un buonissimo speck, così buono che decidiamo di portarlo a casa. Seguiamo a ritroso i cartelli e torniamo così alla macchina.

Mappa e traccia GPS del sentiero del sole in Val di Funes

Last modified: Aprile 10, 2020