Chiesa Santa Maria Maddalena e Bastione a Riva del Garda

L’itinerario si svolge lungo le pareti del monte Rocchetta che sovrasta la città di Riva del Garda. Bel percorso con notizie storiche e naturali. Ideale per famiglie e anche per bambini. Punto di sosta il Bastione.

Itinerario

Parto da Via Ardaro una via appena fuori il centro cittadino di Riva del Garda, una delle strade che adoro particolarmente perché mi ha sempre dato l’idea di una zona signorile e tranquilla. Lascio la macchina a metà strada dove trovo sul lato sinistro un parcheggio gratuito che quando si decide di andare a camminare è la scelta migliore.

Esco dal parcheggio e giro a sinistra. Cammino sul marciapiede sulla strada principale e attraverso alcune case, sono in località San Giacomo. Alla mia sinistra trovo un piccolo tabernacolo con vicino una fontana, mentre di fronte un ristorante. Se sentite profumo di pane vicino c’è un panificio.

Riempio la borraccia e proseguo. Arrivo ad un bivio dove giro a sinistra dove trovo il cartello di S. Giacomo a 117 metri e il cartello Sat 434. A sinistra trovo una cappella dove viene svolta regolarmente la messa e che fa parte di Villa Angelica. Struttura nata nel 1360 come cartiera poi diventata per secoli dimora dell’aristocrazie e oggi elegante residence.

Cammino in salita e arrivo in località Foci dove trovo il cartello Sat e ancora le indicazioni per il sentiero Sat 434. Qui trovo anche una fontana dove sgorga acqua fresca. Attraverso le case della piccola frazione quindi finisce l’asfalto e inizia una bella gradinata su fondo sterrato. I gradini sono scavati nella roccia e sono contenuti da tronchi di legno.

Salgo le scale a zig zag e arrivo in un pianoro dove a destra trovo le indicazioni per il sentiero Fedrizzi 434 chiuso per frana. Proseguo tra tratti in leggera salita e tratti pianeggianti fino a nuova serie di scale che affronto in scioltezza. Il bosco è bello pulito e alla mia sinistra ho qualche finestra su Riva del Garda, sul monte Brione e sul monte Stivo.

Arrivo alla chiesa di Santa Maria Maddalena ed è recintata così non ci si può avvicinare viste le sue condizioni. Mi fermo per scattare una foto da fuori quindi salgo alcuni gradini e mi trovo su un terrazzo erboso. Cammino e alla mia sinistra ho due case ben curate.

Alla fine della strada trovo un palo con dei cartelli e varie indicazioni. Io seguo le indicazioni per il “bastione”, quindi giro a sinistra. lascio l’asfalto e inizio a scendere su fondo cementato. Cammino immerso nel bosco e ogni tanto riesco a intravvedere davanti ai miei occhi il lago di Garda. Scatto alcune foto quindi continuo la discesa.

Arrivo ad un bivio dove tengo la destra. Seguo il cartello Sat con le indicazioni per il Bastione e quindi per Riva del Garda, sono sul sentiero Sat 402. Cammino ora su fondo sterrato nel bosco. Riesco a vedere Riva del Garda dall’alto e il panorama è davvero suggestivo. Mi fermo e la mia vista spazia a 180°, dal Castello di Tenno al lago di Garda passando per Arco, il monte Stivo, il monte Brione, Nago, e Riva del Garda. Un quadro a cielo aperto.

Proseguo e arrivo ad un bivio dove giro a destra direzione Bastione. Cammino su fondo lastricato e in pochi minuti arrivo nel piazzale antistante il bellissimo edificio che svetta sopra la cittadina. Lo considero uno dei monumenti simbolo della sottostante città e lo si vede davvero da lontano.

Il Bastione fu costruito nel XVI subito dopo la dominazione veneziana a Riva del Garda. Serviva per garantire una maggiore sicurezza alla sottostante cittadina e ai suoi abitanti. Nel 1703 venne distrutto dalle truppe francesi che ne minarono il corpo centrale. Da quel momento divenne inutilizzabile.

Da qui il panorama è davvero suggestivo sul Garda Trentino, posso dire di essere su un bellissimo balcone panoramico. Solitamente mi fermo al ristoro per una birra o un caffè ma oggi 15 Gennaio 2019 è chiuso. No problem.

Ultimamente è stato presentato un progetto per costruire un comodo ascensore inclinato panoramico che partirà dal centro storico di Riva del Garda e arriverà qui al “bastione”. Una corsa con l’ascensore di circa due minuti con una vista panoramica sul lago e sulla città sottostante.

Dal “bastione” prendo il sentiero che con diversi tornati scende nell’olivaia e arriva sulla strada principale la SS45bis gardesana occidentale. Attraverso sulle strisce pedonali quindi giro a sinistra. Cammino lungo il marciapiede quindi attraverso nuovamente la strada, via Cannella e prendo via Ardaro. Cammino lungo la strada fino al parcheggio che si trova sul lato sinistro della strada.

Note

Percorso semplice privo di difficoltà adatto a tutti anche ai bambini. Poco dislivello. Sentiero tenuto bene e ben segnalato. Informarsi prima se il bar/ristorante al “bastione” è aperto. Portatevi la macchina fotografica.

Mappa:

Last modified: Aprile 8, 2019