|

Giro del lago di Santa Massenza

Bella giornata primaverile in Trentino, siamo a fine Marzo. È una bella domenica, cielo limpido e caldo. Decido con Sara la mia compagna di andare a fare il giro del lago di Santa Massenza. Abitiamo vicini ma è la prima volta che decidiamo di fare questo itinerario.

Itinerario:

Arrivo in macchina al parcheggio che si trova a pochi minuti dal piccolo abitato di Santa Massenza, un borgo di origini antichissime. Si pensa che il suo nome derivi dal nome di Massenza, madre dei santi Claudiano e Magoriano e del vescovo patrono del Trentino, San Vigilio. 

Mi sono informato e ho saputo che fin dai primi del 1900 il paese era una meta turistica grazie al lago e al clima mite grazie all’Ora del Garda, il famoso vento che soffia sul lago di Garda e che raggiunge anche questa zona. Divenne nel corso degli anni chiamata “la piccola Nizza de Trent” e fu meta di turisti trentino ma anche provenienti dall’Austria e dalla Germania.

Davanti al parcheggio trovo un bellissimo pontile con una vista particolare sul lago. Ci fermiamo a fare due chiacchiere. Vicino troviamo una fontana e una casetta dove c’è un book crossing, un servizio utile dove posso prendere e lasciare un libro per altri lettori.

Iniziamo la camminata lungo il percorso ciclabile che costeggia il lago a destra, mentre a sinistra la recinzione della centrale idroelettrica di Santa Massenza. Il percorso è pianeggiante ed il lago si trova a circa 50 centimetri dal percorso ben segnato. Ci sono diversi punti per fermarsi e fare delle belle foto e trovo anche un pannello che spiega l’evoluzione della centrale idroelettrica.

Camminiamo costeggiando un bel canneto e ci fermiamo ad ammirare il lago da una particolare visuale. Il percorso ciclo-pedonale termina, giriamo a sinistra breve salita quindi subito a destra. Camminiamo ora sulla strada principale asfaltata, poco trafficata immersa tra gli ulivi e vigneti. Questo luogo è anche il confine dove si possono trovare gli ulivi. La zona è anche famosa per la produzione di un tipo particolare di cavolfiori che sono uguali al broccolo che cresce a Torbole sul Lago di Garda.

Dopo circa 200 metri sulla strada principale, davanti al cartello di Padergnone, giriamo a destra. Ora si cammina su fondo sterrato tra muri formati da sassi e arriviamo alle prime case del paese. Ritorniamo sulla strada principale, nuovamente, quindi giriamo alla prima strada a destra.

La strada scende e ci troviamo alcune case sia a destra che a sinistra e siamo ad un bivio dove teniamo la destra. Camminiamo su fondo sterrato e in leggera discesa. Attraversiamo il sottopasso e quindi giriamo subito a sinistra.

Passiamo dallo sterrato al fondo stradale lastricato a porfido. Una breve discesa e davanti a noi troviamo un bellissimo pontile con una panchina con vista sul lago. Ci fermiamo a fare alcune foto e ci troviamo attorniati da un bellissimo canneto. Ci perdiamo a chiacchiere e non ci accorgiamo del tempo che è passato ma è bello anche stare in pace tra di noi.

Costeggiamo il canneto sulla passerella di legno fino alla fine dove rientriamo verso il pontile. Alla nostra destra oltre il canneto il lago di Santa Massenza mentre a sinistra oltre il muretto un bellissimo vigneto. Proseguiamo verso l’altro lato, dove attraversiamo un piccolo ruscello con un ponte e ci troviamo in una zona verde con prato e panchine, posto ideale per un picnic estivo.

Seguiamo il percorso e ci troviamo ad attraversare un bellissimo parco giochi dove troviamo anche una fontanella. Alla fine del percorso ci troviamo sulla strada principale, giriamo a destra e camminiamo sul marciapiede e destra notiamo in pochi metri ben due ristoranti.

Attraversiamo il ponte che mette in comunicazione il lago di Santa Massenza con il lago di Toblino quindi giriamo a destra dove troviamo un percorso protetto e riservato solo ai pedoni. Camminiamo sempre con a destra il lago mentre a sinistra la strada per l’abitato di Santa Massenza e oltre la montagna. Termina il percorso protetto, ritorniamo sulla strada principale e quindi arriviamo al parcheggio da dove siamo partiti.

Note:

Percorso adatto a tutti anche ai passeggini. Presenza di fontana alla partenza e di un bellissimo parco giochi a metà percorso. Da notare che a Santa Massenza si trovano diverse attività che producono vino ma soprattutto grappa.

Mappa e traccia GPS:

Last modified: Luglio 3, 2019