Escursione al Rifugio Tuckett (2272 m)

Oggi vi presento una bellissima escursione al Rifugio Tuckett (2272 m) che si trova ai piedi della Cima Brenta (3150 m).

Descrizione

Il punto di partenza di questa escursione al rifugio Tuckett a piedi è Madonna di Campiglio, una bellissima località assai nota che si trova in Trentino. Arrivati a Madonna di Campiglio si seguono le indicazioni per Vallesinella. La località visto che si trova nel parco naturale Adamello Brenta ha delle restrizioni di traffico quindi fino ad una certa ora si può accedere in macchina altrimenti si parcheggia in zona s quindi davanti l’hotel Spinale si prende il pulmino per Vallesinella al costo di 2€. 

Preso il pulmino siamo arrivati al punto di partenza, a Vallesinella dove a sinistra troviamo un bellissimo hotel e bar collocato in una posizione davvero invidiabile, che bel posto.

Seguiamo i cartelli Sat numero 317 che ci indicano la prima meta della giornata il Rifugio Casinei. Una breve salita quindi scendiamo e attraversiamo un ponticello in legno che ci serve per attraversare il torrente che proviene dalla omonime cascate. Ci troviamo dall’altra parte dove inizia la salita e siamo nel bosco. Il sentiero si arrampica lungo il versante della valle con gradini fatti di tronchi di legno, sassi e radici degli alberi. Un tratto bello e tranquillo. In circa 1 oretta siamo al rifugio. Veniamo  accolti da una statura di legno che rappresenta un’escursionista. Il rifugio è molto carino tutto in legno ben curato con davanti una splendida terrazza con un panorama da wowwww…prendiamo un caffè e riprendiamo la camminata. Ah il banco dolci del bar è davvero invitante..

Dal Rifugio Casinei al Rifugio Tuckett

È ora di riprendere la camminata direzione rifugio Tuckett. Il primo tratto taglia il versante della montagna con un lungo falsopiano quindi usciti dal bosco inizia un tratto di sentirle roccioso. Non è difficile basta solo prestare un posti attenzione dove si mettono i piedi.

Alzo lo sguardo e rimango sempre a bocca aperta per il panorama che ho davanti….uno spettacolo….le alte vette!!! Noto a sinistra le fino della teleferica che parte dalla zona del rifugio Vallesinella e arriva al rifugio. Teleferica che viene usata per portare i viveri al rifugio. Il sentiero diventa molto roccioso e si aggirano parecchi massi.

Dopo alcuni minuti di cammino ecco davanti ai nostri occhi la meta della giornata, il rifugio collocato in una posizione a dir poco spettacolare. Sotto il rifugio alla mia destra la piazzola dell’elicottero e in 30 secondi siamo al rifugio Tuckett, che bella camminata. Ci fermiamo per scattare alcune foto anche se non si riesce a descrivere la bellezza di questo luogo con delle foto…

Da notare che i rifugi sono 2. Uno si chiama Sella in onore ad un’alpinista locale mentre l’altro è stato costruito da un gruppo di alpinisti tedeschi innamorati della zona ed è intitolato all’alpinista  Francis Fox Tuckett. Ci sediamo fuori e ammiriamo la bellezza del luogo le cime attimo a noi.

Il panorama che si può ammirare si apre sulla vallata di Madonna di Campiglio, il crinale dello Spinale e Grosté e tutto intorno svettano le come del gruppo del Brenta.

Il percorso di rientro avviene lungo il percorso fatto all’andata.

NB:

Prima di affrontare la camminata assicurarsi dell’apertura del rifugio e fate sempre una chiamata per avere info sul percorso. Portatevi da bere e da mangiare e il vestiario per arrivare ad una quota superiore ai 2.000 metri.

Alcuni dati:

Quota di partenza: 1.513 m
Quota di arrivo:2.272 m
Dislivello: 759 m

Mappa e traccia GPS:

Foto:

Last modified: 5 Agosto, 2019