|

Diciottesima tappa: Valdaora – Santa Maria di Sala (corsa in linea di 222 km)

La diciottesima tappa da Valdaora a Santa Maria di Sala si sviluppa dall’Alto Adige al Veneto. Una tappa per velocisti che arriva dopo le tappe alpine ideali per gli scalatori. Tappe con tanta salita e con tanto dislivello. I km sono 222, una bella tappa. Si attraversano due regioni, l’Alto Adige e il Veneto e per l’esattezza 5 provincie: Bolzano quindi Belluno, Treviso e Venezia, Padova e ancora Venezia.

Percorso:

La diciottesima tappa da Valdaora a Santa Maria di Sala è lunga 222 km. Una tappa quasi tutta in discesa, adatta ai velocisti. Si parte dall’Alto Adige per arrivare in Veneto a Santa Maria di Sala. Dalla partenza nella bellissima e verdeggiante Val Pusteria si parte subito per affrontare il  Valico di Cimabanche a 1530 metri di quota. La strada sale con pendenza costante e sicuramente verrà affrontata dai professionisti senza particolari difficoltà.

Raggiunto il valico di Cimabanche si scende e si attraversa la bellissima e famosa cittadina di Cortina d’Ampezzo. I ciclisti percorreranno tutta la vallata fino a giungere all’abitato di  Ponte delle Alpi che si trova in provincia di Belluno. In questo preciso punto inizia l’unica salita di tutti i 222 km di questa diciottesima tappa da Valdaora a Santa Maria di Sale.

La salita parta a Pieve di Alpago. Questo è l’unico GPM di questa tappa ed è di quarta categoria. All’inizio della salita i ciclisti avranno percorso 118,1 km dei 222 km dell’intera tappa.

Dal GPM una bella discesa quindi un breve strappo fino a scollinare a Sella di Fradalto quindi la strada è tutta in leggera discesa e quindi diventa pianeggiante. Segue una lunga discesa fino al  km 195.5 si trova il traguardo volante (TV) di Conegliano  quindi inizia l’ultimo tratto di questa diciottesima tappa interamente pianeggiante. Da notare al  km 205 si trova il secondo TV a Scorzè. Da questo TV manca poco all’arrivo di Santa Maria di Sala.

"<yoastmark

Last modified: Maggio 29, 2019