San Michele a Salò

Una bella salita che dal lago di Garda sale in località San Michele sopra la città di Salò. Si passa davanti al Vittoriale degli Italiani, voluto da Gabriele d’Annunzio su progetto dell’architetto Giancarlo Maroni, a memoria della “vita inimitabile” del poeta-soldato e delle imprese degli italiani durante la prima guerra mondiale. Una bella pedalata e che panorami.

Percorso

Parto da Salò, dopo aver parcheggiato la macchina vicino alla piscina comunale. Accendo il GPS, quindi carico la traccia che ho creato il giorno prima al pc e inizio la pedalata.

Seguo le indicazioni per il lungolago, arrivo ad una rotonda dove giro a destra quindi alla fine della strada giro a sinistra. Attraverso il centro cittadino quindi mi mantengo sulla strada principale direzione Riva del Garda. Il centro cittadino è molto carino e merita sicuramente una bella visita.

M’immetto sulla gardesana occidentale la SS45bis. Non c’è tanto traffico, per fortuna. Pedalo tranquillo e beato e  lungo la strada noto svariati hotel, davvero belli.

Pochi minuti e quindi noto il cartello di Gardone Riviera e anche quello per il Vittoriale degli Italiani. Giro a sinistra e cambio subito rapporto. Inserisco quello più agile e salgo. Il traffico diminuisce drasticamente. Salgo e sono immerso tra case con bellissimi parchi fino a quando noto sulla mia destra l’ingresso per il Vittoriale, scatto una foto e quindi riprendo la mia pedalata.

La strada è larga e ben asfaltata sono in via Panoramica. Salgo con calma direzione San Michele località sopra Salò. La strada ha una pendenza costante e non mi sembra di pedalare in salita. La cosa spettacolare è la vista sul lago di Garda. Faccio alcune soste per scattare alcune foto a dir poco spettacolari sul più grande lago d’Italia.

Sono sulla strada principale e mi ritrovo a tratti a pedalare tra gli ulivi a tratti nel bosco. Arrivo al cartello di San Michele frazione di Gardone Riviera.

Si scende….

La strada scende, cambio rapporto e proseguo su Via Panoramica. Pochi chilometri pianeggianti e quindi inizio la bella discesa verso Salò.

Inizia la discesa una bella discesa con il primo tratto ripido quindi una serie di tornanti stretti tra cipressi con vista panoramica sul lago, spettacolare.

Con attenzione scendo pennellando le curve a gomito. Allo stop giro a sinistra quindi arrivo ad un bivio e giro a sinistra. destra. Percorro la strada fino ad un certo punto svolto a sinistra. Scendo e mi dirigo verso il lungolago. Scendo dalla bici e a piedi costeggio il lago. Mi fermo per scattare alcune foto quindi risalgo in bici e seguendo la traccia arrivo alla macchina.

Mappa e traccia GPS:

Last modified: 3 Ottobre, 2019