Tirreno Adriatico 2020

La Tirreno-Adriatico, detta anche la “Corsa dei Due Mari” si svolgerà dal 7 Settembre al 14 Settembre 2020. Partenza come sempre dalla Versilia per concludersi a San Benedetto del Tronto con la consueta cronometro individuale. La corsa inizia con una tappa in linea adatta ai velocisti e termina a San Benedetto del Tronto con una crono individuale.

Le tappe:

1 tappa Lido di Camaiore > Lido di Camaiore 133 km

La prima tappa di questa Tirreno Adriatico 2020 è divisa in 2 parti da 2 circuiti. Nei primo 90 km di corsa si percorre 3 volte il circuito del Monte Pitoro. Salita che si affronta dal versante di Massarosa. Circuito di circa 26 km.  Dopo il terzo passaggio si faranno 2 giri di un circuito di 19 km tra la cittadina di Pietrasanta e il Lido di Camaiore. Tratto completamente pianeggiante per favorire la volta finale sempre al Lido di Camaiore.

2 tappa  Camaiore > Follonica 201 km

Dopo la prima tappa dal Lido di Camaiore, la seconda tappa parte da Camaiore e arriva a Follonica dopo 201 km. Dopo la partenza da Camaiore il gruppo raggiungerà prima Pisa per poi salire a Castellina Marittima unico GPM di questa frazione. I ciclisti andranno verso sud attraversando Riparbella e Canneto. Alla fine del lungo tratto in discesa ecco il circuito finale caratterizzato dal brevissimo strappo “dell’Impostino”

3 tappa Follonica > Saturnia 217 km

La terza tappa parte da Follonica e arriva a Saturnia dopo 217 km. Un percorso ondulato e lungo. I ciclisti attraverseranno il Grossetano per poi andare verso l’entroterra a Capalbio.  Dopo questo tratto si scala per la prima volta il Muro di Poggio Murella che presenta pendenze fino al 20% quindi il gruppo passa vicino a Saturnia, Sovana, Sorano e Pitigliano. Dopo questi paesi scaleranno per la 2 volta il Muro di Poggio Murella. In cima mancheranno 9 km all’arrivo. Ultimi chilometri per la prima parte in discesa e quindi sempre a salire fino all’arrivo con pendenze attorno al 6/7%.

4 tappa Terni > Cascia 194 km

La quarta tappa parte da Terni e arriva a Cascia dopo 194 km. La prima tappa di montagna di questa Tirreno-Adriatico 2020. La prima parte è quasi pianeggiante anche se presenta tratti di falsopiano e leggera salita. Dopo Castelsantangelo sul Nera iniziano le salite, sono nei Monti Sibillini. I ciclisti scaleranno la Forca di Gualdo che porta i corridori nella Piana di Castelluccio. Prosegue la salita che porta i ragazzi al Rifugio Perugia a quota 1521 m. Discesa fino alla periferia di Norcia per poi affrontare l’ultimo strappo di Ospedaletto. Ultimi chilometri per la prima parte in discesa fino all’abitato di Cascia dove la strada sale.

5 tappa Norcia – Sassotetto (202 km)

La quinta tappa parte da Norcia per arrivare a Sassotetto dopo 2020 km di corsa. Una tappa sulla carta molto difficile per la presenza di tanta salita e con 3 GPM. Subito dopo la partenza si scala la Forca di Ancarano, però non classificata come GPM. Dopo questa salita ecco i ciclisti entrare nei monti Sibillini. Dopo Visso si sale al Santuario di Macereto, preceduto dallo scollinamento di Santa Margherita. A Polverina inizia un tratto mangia e bevi, salite e continue discese. Si scalano le salite di San Ginesio, Gualdo e Penna San Giovanni. La salita finale a Sassotetto parte da Sarnano. 14.2 km con pendenza media del 5.8% e massima fino al 12%.

 

6 tappa Castelfidardo > Senigallia 175 km

La sesta tappa è lunga 175 km, parte da Castelfidardo e arriva a Senigallia. Una tappa quasi completamente pianeggiante, direi adatta ai velocisti. Da Numana si attraversa Ancona per poi passare per Offagna, Jesi e Ostra dove inizia il circuito. Circuito finale di circa 16 km da affrontare 4 volte. Circuito completamente pianeggiante e arrivo adatto ai velocisti.

 

7 tappa Pieve Torina – Loreto (181 km)

La settima tappa parte da Pieve Torina a Loreto di 181 km. Una tappa che è un continuo sali e scendi. è detta la tappa dei muri. Dalla partenza il percorso è in leggera discesa dai Monti Sibillini. Attraverseranno Camerino fino a giungere alla valle del fiume Potenza dove il gruppo affronteranno le salite di Montefano e Osimo prima di entrare nel circuito finale. Circuito finale che portano ad affrontare 3 volte la salita di Loreto. Circuito finale di 25 km che prevede di affrontare le due salite di Loreto e quella di Recanati. Ultimi chilometri tutti in salita con pendenze attorno al 10%.

8 tappa San Benedetto del Tronto (cronometro individuale – 10 km)

Ultima tappa, una cronometro individuale di 10.050 metri. Stesso percorso della Tirreno-Adriatico del 2015. Si parte da viale Tamerici (Riva sud) da dove si procede verso Porto d’Ascoli lungo il mare. Da Piazza Salvo d’Acquisto si prosegue ancora circa 750 m prima di risalire fino a San Benedetto del Tronto dove la corsa termina sul traguardo tradizionale di viale Buozzi.

Last modified: Agosto 31, 2020